AICS IN CAMPO CON I MIGRANTI PER L’INCLUSIONE SOCIALE

0
163

1° Torneo dell’Accoglienza solidale di calcio a 5
AICS scende in campo per l’inclusione sociale: appuntamento sabato 4 maggio al campo sportivo di Villanova, con il primo Torneo di calcio a 5 “Accoglienza solidale”. A confrontarsi sul campo saranno 4 squadre, formate dai giovanissimi richiedenti asilo accolti sul territorio dalla cooperativa sociale Al Margine e allenati dai tecnici del comitato provinciale dell’Associazione Italiana Cultura Sport. Le partite, poi, saranno arbitrate  dai migranti che hanno appena superato l’esame di idoneità arbitrale al termine del corso di formazione promosso ancora una volta da Aics e diretto dall’arbitro Franco Sirotti. Il torneo è organizzato dall’asd Aics Sport Village, in collaborazione i comitati regionale e provinciale di Aics e rientra, assieme al corso di formazione e agli allenamenti propedeutici al torneo, nel progetto “Cultura dell’accoglienza e di comunità inclusive”.

Si tratta, nel dettaglio, di un piano sociale avviato in tutta Italia dalla direzione nazionale di AICS, grazie al finanziamento del Ministero alle Politiche sociali, e volto all’inclusione sociale dei migranti attraverso lo sport e la cultura. Il progetto durerà 16 mesi e a Forlì è stato avviato nell’autunno scorso con la promozione di corsi di formazione ed eventi culturali rivolti a ragazzi, italiani e migranti, tra i 16 e i 24 anni residenti sul territorio forlivese. Il progetto, diretto dalla presidente di Aics Forlì-Cesena Catia Gambadori, e coordinato da Yacine Gaye Diallo, è stato avviato prima con incontri sulla legalità condotti da “Pensiero e azione” in una classe dell’istituto di formazione Cnos e alla struttura Sprar Al Margine, poi con il corso di arbitraggio al termine del quale otto giovani migranti si sono appena “laureati” arbitri.

Seguendo le linee guida del piano Aics Direzione Nazionale, Aics Forlì-Cesena e le associazioni in rete con essa sperimentano così il modello di accoglienza basato sui principi della solidarietà e della coesione sociale, che parta dal presupposto di considerare i migranti come cittadini che, abitando nel territorio ed usufruendo delle risorse del posto, possono contribuire alla gestione delle esigenze che la comunità accogliente esprime, divenendo quindi risorse della comunità.

Il torneo di calcio a 5 dell’Accoglienza solidale avrà inizio alle 9 e terminerà alle 13. Le due squadre migliori parteciperanno al torneo Aics regionale di calcio a 5, in programma l’11 maggio a Guastalla e, qualora una delle due risultasse vincitrice, potrebbe partecipare anche alle finali nazionali Aics di Cervia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here